CINEMA Home Page

Alien - la clonazione

locandina

Fantascienza. Giunti ormai al quarto episodio ritroviamo il tenente Ripley più vivo che mai! Nel precedente episodio era morta gettandosi nel piombo fuso per uccidere il mostro che le stava crescendo in grembo. Clonata, viene fatta partorire per mettere al mondo la creatura più terrificante e pericolosa: la Regina.
Il tutto si svolge in un laboratorio di massima sicurezza immerso nello spazio profondo, dove approda una nave di banditi spaziali per consegnare un carico di cavie umane utilizzate per gli esperimenti.
Ma gli alieni riescono a fuggire e a seminare il terrore nell'astronave. C'e' una sola possibilità di fuga, ma la nave, con il suo carico distruttivo, si sta dirigendo verso la Terra...
Sempre più tenebroso, orrifico e pauroso, Alien mantiene invariato il tema della lotta per la sopravvivenza contro mostri che sembrano inarrestabili, con una protagonista che non sembra sentire il peso di una storia che ormai dura da 2 secoli.
Al di la' del tema Horror-fantastico si sviluppa una critica contro i pericoli della scienza della clonazione, con le sue implicazioni di carattere morale e sociale. Qui il problema si accentua perche' la clonazione interessa due razze completamente diverse, ed ha il suo apice nella nascita del figlio della Regina, con una morfologia simil-umana, che non si riconosce nella razza aliena, troppo diversa, ne' viene accettato dalla razza umana. La sua morte, alla fine, risulta straziante e commovente.


Regia: Jean-Pierre Jeunet
Interpreti: Sigourney Weaver, Winona Ryder, Dominique Pinon, Ron Perlman, Michael Wincott
Anno: USA 1998